Categorie
Uncategorized

Abbonamenti

La nostra campagna di pre-abbonamenti si è appena conclusa con successo su Ulule. Ben presto sarà possibile abbonarsi alla Revue Dessinée Italia anche direttamente su questo sito. Seguiteci sui nostri social o iscrivetevi alla nostra newsletter (in basso alla pagina delle home) per essere avvertiti della data di inizio degli abbonamenti.

Categorie
Uncategorized

Fan Art

Eccovi i disegni originali in palio sulla pagina del nostro crowdfunding. I disegni sono tutti formato A4 salvo quando indicato diversamente.

Fan art #1 di Alfred

Fan art #2 di Eleonora Antonioni (16,5 x 23 cm)

Fan art #3 di Alessio Ravazzani

Fan art #4 di Checcho Frongia

Fan art #5 di Marino Neri

Fan art #6 di Rastabello

Fan art #7 di Alice Milani (serie di 5 disegni)

Categorie
Enzo & Milo

Gli Scarabocchi sulla Revue?!

Gli scarabocchi di Maicol & Mirco sulla pagina Revue Dessinée Italia?
Sarà mica un pesce d’Aprile?
EBBENE NO! Da oggi in poi tutti i giovedì del mese appuntamento sui nostri social con un nuovo episodio di « Enzo & Milo ».
E prossimamente anche nelle pagine della rivista!

Categorie
concorso fumetti

And the winners are…

Ecco i fumetti dei tre vincitori del concorso “Dove saremo nel 2030?”. Complimenti a Giorgio Pandiani a Danilo Deninotti & Giuliano Cangiano ed a Andrés Abiuso. Speriamo che i non-vincitori non siano rimasti troppo delusi, ma eravate davvero in tanti a meritare la vittoria. Continuate a seguirci per gli aggiornamenti sulla campagna abbonamenti della rivista che inizierà in primavera.

Categorie
concorso fumetti

Dove saremo nel 2030? (11/11)

Fumetto n.52 di Stefano Grassi

Mi chiamo Stefano Grassi, originario della Valle Camonica, nel nord Italia, ho trascorso sette anni a Bologna studiando per diventare fumettista e illustratore. Nel 2019 ho pubblicato un libro a fumetti sulla mia esperienza alla costruzione di “The Floating Piers”, l’installazione contemporanea creata da Christo nel 2016. Sempre nello stesso anno mi sono trasferito in Francia dove oggi lavoro come libraio alla Galleria Maeght che come illustratore freelance!

Fumetto n.53 di Sergio Acampora

Sergio Acampora, classe 1980, laureato in Lettere Moderne e diplomato in Fumetto allaScuola Internazionale di Comics di Firenze, insegno materie cinematografiche e fotografichepresso l’istruzione pubblica a Torino. Nel 2020, ho pubblicato per Eretica Edizioni un fumettodal titolo “Durante & Walsh”.

Fumetto n.54 di Tommaso Pietri

Tommaso Pietri, sono un ex studente della comics di Firenze. 
Studio varie tipologie di disegno e arte, lavoro sia su tradizionale che digitale e mi muovo nei diversi tipi di pittura. 

Fumetto n.55 di Umberto Mario Garipoli

Diplomato alla scuola del fumetto di Milano, si occupa di marketing e pubblicità digitale. Dopo diverse autopubblicazioni, dal 2015 scrive e sceneggia il webcomic mensile Dr.Reckeweg Mistery Tales. Nel 2019 crea e gestisce il sito di vignette Ritardatari’s Karma, incentrato sulle sfortune dei pendolari. Nel 2020 è soggettista e sceneggiatore per le Strisce di Acacio, del progetto Cambiamo Agricoltura. Nello stesso anno ha realizzato le favole I racconti della buonanotte per Abiogen Pharma.

Fumetto n.56 di Valentina Griner

Nel 2005 si laurea in sociologia e si trasferisce a Roma, dove inizia a lavorare nel mondo del cinema e della televisione in ruoli organizzativi affiancando committenze di illustrazione e storyboard, sempre in campo cinematografico, dopo aver frequentato la Scuola Romana dei Fumetti. Nel 2015 esce il suo primo fumetto, “Le verità di Bébè Donge”, in collaborazione con il collettivo musicale “Bébè Donge”, edito da Goodfellas. Dal 2014 collabora con Fumettologica, sito di informazione e cultura del fumetto, pubblicando interviste e articoli, e dal 2018 con il festival romano ARF!,  supportando l’organizzazione delle mostre.

Fumetto n.57 di Vivenzio & Monte

Michele Monte classe ’93, cerca di fare fumetti da quando ricorda. Diplomatosi in Grafica Pubblicitaria si iscrive al corso di Fumetto presso la Scuola Internazionale di Comics (Napoli) e prosegue iscrivendosi al corso di Colorazione Digitale presso la Scuola Italiana di Comix (Napoli). All’attivo ha diverse collaborazione con diverse case editrici italiane ed estere, come la Glénat, Dynamite, Disney, Mad Cave Studios e Salani Editori.
Salvatore Vivenzio è uno scrittore, sceneggiatore e giornalista nato a Roma nel 1997. Tra le sue pubblicazioni : i romanzi brevi “Radiocative” e “Awake”, i fumetti KRISTEN, GAMBLE, LA VEGLIA per ALT!, la graphic novel LA RABBIA per Shockdom. Nel 2020 viene annunciata l’uscita di due miniserie da lui scritte per gli editori americani Scout Comics e Behemoth Comics che verranno pubblicate nel 2021 negli USA, rispettivamente DISTORTED e KANGAROO CYBER SAMURAI.

Categorie
concorso fumetti

Dove saremo nel 2030? (10/11)

Fumetto n.47 di Niccolò Cedeno

Nasco a Roma nel 1992. Ho studiato grafica e illustrazione laureandomi all’ISIA di Urbino. Nel tempo libero mi piace inventarmi delle storie assurde e disegnare gli animali. Spero un giorno di diventare un autore di fumetti, se le cose andranno male, aprirò un ristorante che chiamerò L’oca Ripiena.

Fumetto n.48 di Natale Surace

Natale Surace, ma mi firmo Enneesse. Nerd e amante dei fumetti, disegno da sempre, soprattutto per divertirmi e solo da qualche tempo ho iniziato a pubblicare le mie vignette sui miei canali social e su alcune pagine con cui collaboro.

Fumetto n.49 di Nicola Lonzi

Purtroppo non ho da inviare una bio legata al disegno e al fumetto che vada oltre il fatto che disegno tutto il tempo che ho a disposizione. Non ho fatto scuole o corsi, ho cominciato a disegnare come tutti i bambini e non ho smesso, salvo qualche pur lungo periodo. Da sei o sette anni ho cominciato con i fumetti e mi si è attaccata la malattia del voler anche raccontare.

Fumetto n.50 di Pelosi & Castellano

Francesco Pelosi è nato a Parma nel 1984. Frequenta il secondo anno di Sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia e collabora con il collettivo di autoproduzione di fumetti “Spaghetti Comics”. Autore e cantante, interpreta canzoni proprie e brani del repertorio popolare e nel 2017 ha pubblicato il suo primo disco, Il rito della città.
Elisa Castellano nasce a Modena nel 1989. Diplomata in Fumetto e Sceneggiatura presso la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia. Fondatrice del collettivo per l’autoproduzione di
fumetti “Spaghetti Comics”, ha attualmente in lavorazione storie lunghe e brevi per il collettivo, sia come sceneggiatrice che come disegnatrice o autrice unica, e una collaborazione con “Coltello
Comics” come autrice unica.

Fumetto n.51 di Roberto Bargagna

Mi chiamo Roberto Bargagna, nel secolo scorso (era il 1994!) ho conosciuto il disegnatore Angese frequentando un suo corso di giornalismo disegnato. Due anni dopo abbiamo realizzato il mensile di satira L’Eco della Carogna.

Categorie
concorso fumetti

Dove saremo nel 2030? (9/11)

Fumetto n.42 di Marta Bandirini

Marta Bandirini vive a Parma e ha studiato Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Il disegno l’ha amato, sposato, lasciato ed ora hanno una relazione aperta e felice. Nel frattempo ha fatto molti lavori con pessimi contratti per pagare l’affitto.

Fumetto n.43 di Martina Crini

Ho 30 anni compiuti da poco, sono nata e cresciuta a Firenze e mi sono diplomata all’istituto tecnico professionale di moda, successivamente ho frequentato anche il Dams ma l’ho interrotto per frequentare la Comics di Firenze.

Fumetto n.44 di Martina Strazzari

Martina Strazzari, giornalista, nasce a Bologna nel 1990. Dopo una parentesi a Parigi, da un anno abita felicemente sulle Dolomiti. Al giornalismo affianca attività di prosa, poesia, illustrazione, e strani sogni notturni. Straz è il collettivo prevalentemente femminile che da trent’anni dialoga al suo interno in un connubio di voci sinergiche, affusolate, e spesso clownesche. 

Fumetto n.45 di Massimo Pastore

Massimo Pastore. Progettista grafico e illustratore, vive e lavora a Bologna. Si occupa di immagine e progettazione visiva per aziende, istituzioni pubbliche e private, agenzie di comunicazione ed organizzazioni culturali. Cofondatore dell’Anonima impressori studio stamperia e archivio di caratteri mobili. Nel 2020 disegna il suo primo fumetto ‘Quando non mi vedi’ edito da Bacchilega Editore.

Fumetto n.46 di Matteo Polloni

Mi chiamo Matteo Polloni, mi piace comunicare e raccontare, soprattutto con il linguaggio visivo. Insieme a 2 amici e colleghi ho fondato e mi occupo del collettivo Amianto Comics (che mi ha dato occasione di sperimentare con la sceneggiatura, la grafica editoriale, le illustrazioni, la collaborazione con altre persone etc). Oltre che di fumetto mi occupo di graphic design e tengo un corso semestrale in “layout e tecniche di visualizzazione”. Sono laureato in giurisprudenza con specializzazione in teoria e metodologia del diritto (filosofia del diritto), ma il desiderio di raccontare mi ha condotto su una strada diversa; del vecchio percorso mi è rimasta soprattutto la curiosità per i temi di convivenza sociale, Stato, filosofia del diritto.

Categorie
concorso fumetti

Dove saremo nel 2030? (8/11)

Fumetto n.37 di Mabel Morri

Mi chiamo Mabel Morri. Sono disegnatrice di fumetti e illustratrice. Nasco a Rimini nel 1975. Nel 1999 ho fondato con gli amici del corso la casa editrice indipendente Studio Monkey. Sempre nel 1999, illustro due libri di cromoterapia per PiEmme Edizioni. Nel 2002 vinco il premio “Scenario” al festival di fumetti di Lucerna in Svizzera e nel 2004 il “Micheluzzi Nuove Strade” consegnatomi da Milo Manara e Vittorio Giardino. Nel 2009 esce “Io e te su Naboo” e nel 2013 “Cinquecento milioni di stelle” editi da Kappa edizioni/lab. Nel 2017 pubblico il mio terzo romanzo a fumetti “Il giorno più bello” per Rizzoli Lizard. “Volevamo essere le Spice Girls” è il nuovo romanzo a fumetti in gestazione.

Fumetto n.38 di Ludovico Mossa

Sono uno studente dell’ISIA di Urbino, dipartimento di Illustrazione. Mi appassiona studiare i linguaggi e in particolare mi appassiona l’arte concettuale.

Fumetto n.39 di Mannino & Losapio

Andrea Mannino (1988), concepito nella cupa Varese, è nato e cresciuto nella bruta Calabria. Ribattezzato “focu sutta cinnara” dalla maestra di matematica in terza elementare, da allora non ha mai smentito la sua natura di pacifico rompiscatole. Studia filosofia a Milano, si specializza in cinema di animazione a Torino e campa realizzando cartoni animati qua e là. Davanti la workstation, tra gli altri, ha i santini di Martin McDonag e Matt Groening.
Francesco Losapio (1987) nasce a Roma, ma non se ne vanta quasi mai. È così attratto dall’Oriente che si laurea in cinese, poi torna da Pechino e finisce a lavorare al Vaticano. Ne esce qualche anno dopo, giusto per andare a Torino a diplomarsi alla Scuola Holden. Per ora, è fermo alla provincia di Brescia, dove fa il giornalista e il correttore di bozze. La sua vita è tutta una scusa per leggere e scrivere.

Fumetto n.40 di Manon & Alberto Pellegrini

Manon Pellegrini (disegni e testi) è un architetto francese trapiantata a Roma e in quanto a fumetti ha le idee molto chiare: legge solo la Revue Dessinée (nota della redazione : BRAVA!).

Alberto Pellegrini (testi) insegna italiano e storia in un istituto tecnico oscillando invece dai Bonelli a FRMK.

Fumetto n.41 di Margherita Govi 

Margherita Govi, disegnatrice di 26 anni, attualmente a Bologna, dove sono nata. Ho studiato all’ Accademia di Belle Arti di Urbino, al Thei di Atene e successivamente al MIMaster Illustrazione a Milano. Disegno per raccontare, per necessità e per dispetto.

Categorie
concorso fumetti

Dove saremo nel 2030? (7/11)

Fumetto n.32 di Luca Di Sabatino

Ho 21 anni, sono un aspirante fumettista e nel frattempo studio  all’Accademia di belle arti di Macerata, in particolare frequento il corso di Arte del Fumetto e illustrazione. 

Fumetto n.33 di Luca Capocchi

Sono Luca Capocchi, ho 32 anni. Mi sono laureato in Scienze Infermieristiche diversi anni fa e tutt’ora vivo grazie a questo. Negli anni ho capito che la narrazione è la cosa più bella di cui occuparsi. Ho iniziato a disegnare solo a 27 anni e sono stato rapito dall’immediatezza della narrazione per immagini.

Fumetto n.34 di Luca Magnante 

Mi chiamo Luca Magnante. Sono un’aspirante fumettista (anche dogsitter e giardiniere) milanese. 

Fumetto n.35 di Luca Pedroni

Luca Pedroni, sono nato nel 1982 e vivo in provincia di Bergamo. Dopo il diploma come perito in elettronica e diverse esperienze lavorative, decido di approfondire la passione per il disegno, in particolare per il fumetto, frequentando la scuola comics di Brescia e studiando da autodidatta. Ho pubblicato su qualche rivista, tramite piccole realtà e autoproduzioni. Ho partecipato ad alcuni concorsi ed esposizioni. Alterno periodi lavorativi a periodi di studio e produzione di nuovo materiale. 

Fumetto n.36 di Luca Vidali

Luca Vidali è un illustratore e fumettista alle prime armi nato nel 1997 a Bologna, dove vive. Si diploma in grafica pubblicitaria per poi frequentare il corso di E-Design presso l’Accademia Nemo di Firenze.

Categorie
concorso fumetti

Dove saremo nel 2030? (6/11)

Fumetto n.26 di Lo Manto & La Rocca

Francesco Brundtland (al secolo La Rocca, Moncalieri – 1983). Le cose più impegnative che ho fatto finora, a parte il mio vero lavoro, che è l’operatore sociale più o meno, sono state scrivere Le Perifantaferie e Interno Corte. Oltre questo, faccio parte di un collettivo –  filtri.xyz – nel quale ci occupiamo di approfondimento culturale e divulgazione scientifica, principalmente attraverso la produzione di podcast.

Alessio Lo Manto, Santeramo in Colle – 1991. Nell’estate del 2012, ventenne, scopre il mondo del fumetto e il graphic journalism leggendo Joe Sacco all’Educational Book Shop di Gerusalemme. Si laurea in Scienze Politiche, vive per qualche anno da volontario all’estero, e poi si diploma presso la scuola di fumetto e illustrazione Grafite, a Bari.  Ha pubblicato alcuni dei suoi lavori sul settimanale Internazionale e su STORMI (Beccogiallo). Coautore di “Leo e Martina a spasso nel tempo” (Edizioni Grifo,2019) e di “St. Louis – Il coraggio di un capitano” (Round Robin editrice, 2021).

Fumetto n.27 di Jacopo Bernardini

Jacopo Bernardini, nato il 27 giugno del 1990 in quel di Lucca. Dopo la travagliata parentesi delle superiori (bocciato due volte, ritirato, lavorato, ripreso e diplomato poi a 25 anni) che mi allontanò dal disegno, tra lavori stagionali e incertezze varie alla florida età di 26 anni decisi di iscrivermi al corso di illustrazione alla scuola comics di Firenze (diventata poi dalla metà del secondo anno TheSign) per concluderla due anni fa. Anche se la scelta ricadde sul corso di illustrazione, ho continuato a mantenere focalizzata l’attenzione sul fumetto.

Fumetto n.28 di Lorenzo Barberi

Mi chiamo Lorenzo Barberi classe 97, abito a Pietrasanta. Frequento il secondo anno (in dad, un po’ paradossale per un’ABA) all’ Accademia di Belle Arti di Firenze e sono iscritto al primo anno del corso di Fumetto alla Scuola Internazionale di Comics sempre a  Firenze. Disegno sin da quando all’asilo i miei compagni mi chiedevano di disegnargli dei draghi, ovviamente pro bono. Non che ora le cose siano cambiate, ma spero che con il percorso di studi  che ho impostato possa almeno chiedere un pasto in cambio ( anche perché per mantenermi gli studi faccio il cameriere e non è che ne abbia proprio tanta voglia eh).

Fumetto n.29 di Leonardo Bozzi

Mi chiamo Leonardo Bozzi, ho 27 anni e vivo a Pisa. Ho praticato arte grafica in maniera dilettantistica fin da quando sono molto piccolo, essendo cresciuto in una famiglia di aspiranti artisti. Ho studiato Fumetto e sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze (ad oggi TheSign), purtroppo non ho ancora pubblicato nessun progetto di tipo Fumettistico, ho solo lavorato come illustratore per loghi e magliette di privati qui nei dintorni della mia città. Al momento lavoro come commesso in un supermercato, lavorando poco a poco sui progetti che scrivo e disegno.

Fumetto n.30 di Jacopo Fiabane

Sono un architetto italiano, vivo e lavoro a Londra da più di 10 anni. Sono da sempre appassionato di fumetti e di disegno. Utilizzo l’illustrazione e il fumetto come metodo di comunicazione anche nel mio lavoro. Mi piace scrivere e disegnare storie distopiche, immaginando futuri alternativi per le nostre città e per il nostro modo di vivere. Ma talvolta è la realtà che supera l’immaginazione!

Fumetto n.31 di Leonardo Forma

Mi chiamo Leonardo Forma, sono nato l’11 luglio 1999 ed abito a Vezzano Ligure, in provincia di La Spezia. Mi sono diplomato al Liceo Artistico della mia città e frequento il terzo anno della Scuola Internazionale di Comics, a Firenze. Il disegno è sempre stata la mia più grande passione sin da bambino e, col tempo, sono riuscito a coltivare anche nuove passioni come la musica e la chitarra.